Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

#RAFFAELLO500: La storia di Raffaello e Sebastiano del Piombo

Data:

01/10/2020


#RAFFAELLO500: La storia di Raffaello e Sebastiano del Piombo

#RAFFAELLO500: La storia di Raffaello e Sebastiano del Piombo

Giovedì 1 ottobre 2020 | 12:00 (orario californiano)

 Zoom Webinar 

con

MATTHIAS WIVEL

Curatore della mostra dei Dipinti italiani del Seicento

National Gallery - Londra

 

Registrati qui

 

Il 6 aprile 1520, Raffaello Sanzio, uno dei più grandi geni del Rinascimento, muore a Roma.

Nei prossimi mesi, in una serie di conferenze su Zoom, si susseguiranno gli interventi di alcuni dei più importanti studiosi di Raffaello, presentati dalla rete degli Istituti Italiani di Cultura degli Stati Uniti e del Canada, per onorare il Maestro attraverso numerose iniziative multimediali online.

Questa conferenza nello specifico cercherà di illustrare il rapporto di forte competizione e di sempre crescente antagonismo tra Raffaello e Sebastiano del Piombo, antagonismo che ha stimolato entrambi gli artisti a fare sempre meglio nella loro attività, ma che ha allo stesso tempo generato i sentimenti ricorrenti nella vita degli artisti: la paranoia e il rancore.

Il periodo romano, dal 1508 fino alla sua morte improvvisa nel 1520, ha visto Raffaello protagonista della tappa più prodigiosa dello sviluppo creativo nella storia dell'arte occidentale. L'approccio con le rovine antiche e la costante ispirazione alle invenzioni e agli approcci dei suoi illustri contemporanei, Leonardo da Vinci e Michelangelo, uniti alla reciproca rivalità con una terza figura fondamentale, quella di Sebastiano del Piombo, sono stati da sempre sottovalutati.

Per lo più, il ruolo di Sebastiano è stato limitato a quello di delegato di Michelangelo nella grande rivalità fiorentina con Raffaello, ma i suoi contributi estetici e tecnici di pittore a olio, che hanno tanto affascinato Michelangelo, sono stati sottostimati.

L'evento è stato organizzato dall'Istituto Italiano di Cultura di Toronto in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura di Chicago, Los Angeles, Montreal, New York, San Francisco e Washington D.C.

MATTHIAS WIVEL

Mathias Wivel è il curatore Aub Jensen della mostra dei Dipinti Italiani del Seicento alla National Gallery di Londra. Lì, ha svolto il ruolo di curatore o co-curatore delle mostre Michelangelo e Sebastiano (2017), Ritratto di Lorenzo Lotto (2018-19), Tiziano: Amore, Desiderio e Morte (2020-21) e della la futura mostra monografica, rimandata a causa del Covid-19, in onore del cinquecentesimo anniversario di Raffaello (primavera 2022).

Matthias Wivel ha conseguito la laurea magistrale alla Columbia University e un dottorato di ricerca all'Università di Cambridge e si è specializzato nei disegni, dipinti e incisioni dell'arte veneziana del sedicesimo secolo, in particolare di Tiziano e dei suoi seguaci. Nel 2009, è stato co-fondatore del Danish Comics Council ed è curatore e attivista nel campo della fumettistica e delle cartone animato da più di vent'anni.

Informazioni

Data: Gio 1 Ott 2020

Orario: Alle 12:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura Toronto

In collaborazione con : Istituti Italiani di Cultura USA & Canada

Ingresso : Libero


Luogo:

Zoom webinar

1510