Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

CONTRIBUTI A UNIVERSITÀ STRANIERE PER LA PROMOZIONE ALL’ESTERO DELLA LINGUA E DELLA CULTURA ITALIANA

CONTRIBUTI A UNIVERSITÀ STRANIERE PER LA PROMOZIONE ALL’ESTERO DELLA LINGUA E DELLA CULTURA ITALIANA (A VALERE SUL CAP. 2619/2 E.F. 2024

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha pubblicato il bando con il quale individua i criteri e le modalità di erogazione dei fondi assegnati sul cap. 2619, piano gestionale 2. Tali contributi sono finalizzati alla creazione e al funzionamento di cattedre di italiano presso università straniere e sono destinati alla copertura parziale della retribuzione di insegnanti assunti direttamente dalle università con contratto a legge locale.

Le università interessate a formalizzare la richiesta, da redigersi secondo il formulario A dovranno presentare la domanda inviandola allIstituto Italiano di Cultura entro non oltre l’15 marzo 2024.

I contributi concessi nell’E.F. 2024 dovranno essere utilizzati dagli atenei entro la conclusione delle attività dell’A.A. 2024-25

ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTO

Le richieste di contributo a valere sul cap. 2619/2, dovranno essere composte dalla seguente documentazione:

– LETTERA DELL’ISTITUZIONE UNIVERSITARIA (massimo una pagina): dovrà riportare in forma sintetica e al contempo circostanziata la motivazione della richiesta. Dovrà essere redatta su carta intestata dell’ateneo, firmata dal Responsabile accademico e corredata del timbro dell’ateneo;

FORMULARIO A: la richiesta di contributo per il sostegno alle cattedre e/o corsi universitari di lingua italiana dovrà essere redatta sul modello allegato che andrà compilato in ogni sua parte, nella sezione di competenza degli atenei;

FORMULARIO B: le università che hanno beneficiato di contributi nell’E.F. 2023 o nel quinquennio precedente (EE.FF. 2018-2022), a conclusione dei corsi organizzati, dovranno predisporre la relazione finale sull’utilizzo dell’ultimo contributo ricevuto, utilizzando l’allegato formulario B. Anche in questo caso il modulo andrà compilato nella sezione di competenza degli atenei. In riferimento agli atenei ubicati in Paesi con valuta diversa dall’Euro, si richiama l’attenzione degli atenei sull’importanza di indicare nel rendiconto di spesa, oltre all’ammontare effettivamente ricevuto in altra valuta, la cifra in Euro formalmente assegnata con messaggio di questo Ufficio, senza effettuare nuove conversioni da valuta a Euro al momento della compilazione del Formulario B. La presentazione della relazione finale è condizione indispensabile per la concessione e la liquidazione del contributo. Si prega pertanto di trasmetterla assieme alla nuova richiesta di contributo, anche qualora sia già stata precedentemente inviata a questo Ufficio.

Si ricorda infine che la relazione finale costituisce un adempimento obbligatorio cui tutte le Istituzioni universitarie che hanno ricevuto contributi devono provvedere anche qualora non abbiano presentato richiesta di contributo nel presente Esercizio Finanziario. Le Università dovranno utilizzare esclusivamente i formulari allegati al presente messaggio, che sono stati rinnovati rispetto agli anni precedenti. I moduli dovranno essere compilati digitalmente, senza apportare alcuna modifica al testo predisposto e prestando attenzione all’apposizione di data, timbro dell’Istituzione richiedente e firma del Responsabile accademico. Gli obiettivi dei progetti presentati dovranno emergere in modo univoco dai moduli di richiesta, dalle lettere di accompagnamento e dalle relazioni finali che dovranno riportare sinteticamente la destinazione dei fondi.

Per ulteriori informazioni, scrivere a: dir.iicsanfrancisco@esteri.it

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE
FORMULARIO A
FORMULARIO B