Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

rassegna cinema sardo > La stoffa dei sogni

8 Teresa Saponangelo e Nicola Di Pinto

La stoffa dei sogni è il secondo film della rassegna Sardenia in the Movies, organized by the Italian Cultural Institute of San Francisco. Ne La stoffa dei sogni il regista Gianfranco Cabiddu crea un tessuto intrigante dove il teatro e la poesia si intrecciano con la realtà e trasportano il pubblico in uno spazio magico, fuori dal mondo. In mezzo a uno splendido paesaggio incontaminato che evoca colori e profumi mediterranei, un semplice palcoscenico offre ai comici la possibilità di trascendere le loro vite personali e miserabili e toccare una dimensione più profonda dei loro personaggi. Basato su L’arte della commedia di Eduardo De Filippo e sulla sua traduzione de La Tempesta, il lavoro di Cabiddu invita a riflettere sullo scopo dell’arte nella vita umana e sui temi universali della colpa, della vendetta, della redenzione e del perdono.

La stoffa dei sogni
Italia, 2016, 103 min
In italiano e napoletano con sottotitoli in inglese

LA TRAMA

Un fatidico naufragio getta un gruppo di criminali di camorra condannati e una manciata di attori itineranti su un’isola-prigione, dove l’amareggiato direttore De Caro (Ennio Fantastichini) vive con la sua giovane figlia Miranda (Alba Gaia Bellugi). Quando i gangster si infiltrano nella compagnia teatrale, De Caro ordina a Campese (Sergio Rubini), il capo della compagnia, di mettere in scena una rappresentazione de La Tempesta di Shakespeare per distinguere i veri attori dai criminali.

 

GIANFRANCO CABIDDU

Regista, sceneggiatore e musicista, Gianfranco Cabiddu (Cagliari, 1953) ha lavorato in teatro con grandi del calibro di Eduardo De Filippo e Carmelo Bene, e ha iniziato la sua carriera nel cinema come specialista del suono. Esordisce alla regia nel 1997 con Il figlio di Bakunin, seguito l’anno dopo da Disamistade. La sua filmografia è considerata parte di una “nouvelle vague” letteraria e artistica che include elementi della cultura cinematografica autoctona di base della Sardegna. Tra i suoi documentari si segnalano Passaggi di tempo e Faber in Sardegna. lA La stoffa dei sogni ha vinto il David di Donatello 2017 per la migliore sceneggiatura e il Globo d’oro 2017 come miglior lungometraggio.

  • Organizzato da: Italian Cultural Institute San Francisco